Fattorie Aperte

Dove: Forlì-Cesena
Quando: 13 ottobre 2019
Cosa: La campagna insegna | Mangiare in fattoria | Natura e cultura | Porta a casa la campagna | Visita in fattoria

Casa Romagna

  • Natura e cultura
  • Porta a casa la campagna
  • Visita in fattoria

via Ripalta, 61 - 47030 Sogliano sul Rubicone (FC) - Loc. Bagnolo

Tel: 347 0895880

Email: info@casaromagna.com

Referente: Anna Brancaleoni

L’azienda, in conversione al biologico, è vicina alle sorgenti del fiume Rubicone. Su una estensione di 15 ettari vengono coltivati grani antichi (San Pastore, Gentilrosso) e antiche varietà di mais (Ottofile), orzo, piccoli frutti, erbe aromatiche e rose utilizzate per l’affinamento dei formaggi, oltre a olivi, frutti antichi ed ortaggi. L’azienda comprende anche una vasta area boschiva, gestita in modo naturale allo scopo di favorire la crescita di erbe ed essenze aromatiche spontanee.

Gli obiettivi aziendali sono il recupero di antiche varietà e la tutela e conservazione delle tradizioni agricole, tramandate alle nuove generazioni. L’azienda ha avviato il percorso per diventare fattoria didattica e un progetto di ristrutturazione dell’antico casolare, nel quale verranno realizzati un laboratorio di trasformazione, un essiccatoio naturale delle erbe aromatiche e un punto vendita dove degustare e acquistare i prodotti aziendali.

Pagina Facebook

Programma
C'era una volta il gusto - Ritrovo in azienda e visita alle colture, confronto olfattivo delle crusche e delle farine antiche e moderne. Metteremo a confronto pani e dolci fatti con farine antiche di nostra produzione e gli stessi, fatti però con farine moderne. Sentiremo la differenza olfattiva e gustativa dei prodotti da forno.

Degustazione di prodotti aziendali e conclusione della giornata

Servizi

  • Agricoltura Biologica
  • Azienda attrezzata per i servizi ai disabili

Azienda Agricola Le Lucciole di Ladislao Boccuzzi

  • La campagna insegna
  • Mangiare in fattoria
  • Porta a casa la campagna
  • Visita in fattoria

via Gualdo, 910 - 47032 Bertinoro (FC) - Loc. Collinello

Tel: 327 5792437

Sito: www.agriturismolelucciole.it – Email: info@agriturismolelucciole.it

Referente: Ladislao Boccuzzi

L’azienda agrituristica ha un bosco di oltre 6 ettari, con percorsi naturalistici di alcuni km idonei alla scoperta della fauna e della flora della collina romagnola. Tutto il terreno è chiuso alla caccia e al suo interno si trova anche una sorgente termale e parte di un ruscello. Si pratica il birdwatching e la raccolta di impronte con stampi in gesso. La parte piantumata è stata realizzata con un’architettura a giardino con sentieri e panchine per la riscoperta dei frutti antichi: ci sono oltre 300 piante tutte diverse. Tutte le coltivazioni sono biologiche. Completa la struttura un’abitazione tipica rurale in parte residenza della famiglia in parte destinata ad agriturismo dove si servono solo prodotti aziendali e di altri coltivatori della zona, il tutto a km 0. Produciamo olio, miele, ortaggi, frutta, confetture, candele con la nostra cera, panificazione con pasta madre, cucina con le erbe spontanee e passeggiate educative alla scoperta del bosco e dei suoi frutti, e la loro raccolta.

Pagina Facebook

Ricetta di Dieta Mediterranea


Il minestrone alla contadina

E' un primo piatto leggero, gustoso, facile da preparare. Un piatto povero della cucina italiana, spesso dimenticato o sottovalutato.

Preparazione:

Per prima cosa preparate le verdure: pelate le patate e tagliatele a dadi, lavate i pomodori e tagliateli a pezzi grossolani, eliminando l'acqua di vegetazione; tagliate il broccolo a pezzi eliminando i torsoli e tenendo solo le cime. Pelate le zucchine e le carote e tagliatele a rondelle e pelate le cipolle tagliandole poi a metà. Lavate anche i piselli e i fagioli.

In una capiente pentola portate a ebollizione 2 litri di acqua con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando l'acqua bolle, aggiungete le verdure e i legumi, aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 70 minuti a fuoco basso.

Quando il minestrone sarà pronto, versatelo nei piatti, guarnite con qualche foglia di basilico fresco e servite ben caldo.

Accorgimenti:

Se prendete i fagioli secchi, ricordate che devono stare in ammollo almeno 24 ore prima di essere utilizzati. Se usate la pentola a pressione, i tempi di cottura vanno dimezzati.

Programma


  • Nella mattinata, visita all’azienda con percorsi di avvicinamento alla natura ed ai suoi frutti più antichi.

  • Pranzo con ricette tipiche contadine romagnole (solo su prenotazione).

  • Nel pomeriggio, breve percorso di conoscenza sul fantastico mondo delle api.

Come Arrivare
Da Forlì superato il centro abitato di Bertinoro si prosegue diritto verso Cesena, girare a sx in via Collinello seguendo indicazioni per Polenta (è presente una cappella nell’incrocio) la prima a sx dopo circa 700 mt. è via Gualdo proseguire diritti fino a trovare grossa insegna in legno.
Da Cesena superato Diegaro si gira a sx per Villa Silvia in prossimità dei campi da calcio, si prosegue diritto in direzione Bertinoro la via diventa via Gualdo e dopo poco più di un chilometro si vede la nostra insegna in legno.

Servizi

  • Agricoltura Biologica
  • Azienda attrezzata per i servizi ai disabili

La tana dell'oritteropo

  • La campagna insegna
  • Porta a casa la campagna
  • Visita in fattoria

via dei Prati, 17 - 47122 Forlì (FC) - Loc. Villafranca

Tel: 334 6144546

Sito: www.agrilacicalaelaformica.com – Email: agricolacicala@gmail.com

Referente: Sergio Ceccarelli

La fattoria è lieta di ospitare i suoi visitatori in una cascina di vecchio stampo contadino, ma recentemente restaurata, circondata da ampi spazi verdi, dove vengono coltivate diverse varietà di ortaggi e cereali.

Pagina Facebook

Programma
Dal cibo alla terra: partendo da una conversazione sulle abitudini alimentari in famiglia ci si soffermerà sull’utilità di riutilizzare gli scarti alimentari per poter creare nutrimento per la terra, affinché diventi fertile per produrre nuovo cibo. Le famiglie potranno mescolare alcuni elementi naturali tra loro come foglie, ramaglie, letame e humus, creando così un terreno ricco di nutrimenti dove potranno piantare alcuni ortaggi autunnali.

Al termine del laboratorio passeggeremo per i campi attigui all’azienda per osservare le colture in essere e per conoscere gli animali che abitano in fattoria.

Come Arrivare
da Forlì, proseguire verso la via Lughese direzione Russi Lugo Villafranca dopo l’abitato di Villafranca circa 2 km passato il canale emiliano romagnolo svoltare a destra in via dei prati dopo 50 m sulla destra trovate l’ingresso della fattoria.
Provenendo da Russi, Ravenna, Faenza prendere la via Lughese direzione Forlì dopo la località Prada circa 3 km svolta a sinistra in via dei prati 50 m l’ingresso della fattoria.

Servizi

  • Azienda attrezzata per i servizi ai disabili
  • Fattoria Didattica

Casa Artusi

  • Natura e cultura

via A. Costa, 27 - 47034 Forlimpopoli (FC)

Tel: 0543 743138 - 349 8401818

Sito: casartusi.it – Email: info@casartusi.it

Referente: Susy Patrito Silva

Casa Artusi è il primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica italiana. Casa Artusi nasce nel nome di Pellegrino Artusi (Forlimpopoli 1820-Firenze 1911), letterato e gastronomo forlimpopolese universalmente presente nelle cucine italiane con il suo manuale La Scienza in Cucina e l'Arte di Mangiar Bene. La Casa, ricavata dalla ristrutturazione del complesso monumentale della Chiesa dei Servi, è una struttura di 2800 metri quadri, suddivisa in spazi con funzioni diverse ma tutte riconducibili alle differenti espressioni della cultura gastronomica. Casa Artusi è perciò allo stesso tempo biblioteca, scuola di cucina, cantina, museo, ristorante, contenitore di eventi e altro ancora.

Pagina Facebook

Programma
Presentazione della città artusiana e della vita di Pellegrino Artusi, in Casa Artusi, a Forlimpopoli, primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica italiana. Possibilità di ammirare la pittoresca cornice della Chiesa dei Servi, piccolo gioiello di arte barocca, con all'interno l'Annunciazione di Marco Palmezzano.
Ritrovo alle ore 11.30 presso l'Ufficio Informazioni Turistiche UIT di Forlimpopoli, situato in Via Andrea Costa n. 23.
Durata 20 minuti. Ingresso gratuito.

Come Arrivare
Casa Artusi è nel centro storico di Forlimpopoli, nel complesso monumentale della Chiesa dei Servi. Dall’autostrada A14 provenienza Nord uscita Forlì; da Sud uscita Cesena Nord; in entrambi i casi seguire per Forlimpopoli e SS 9 Via Emilia. In treno: linea Bologna-Rimini, la stazione ferroviaria di Forlimpopoli-Bertinoro è a soli 5 minuti a piedi da Casa Artusi..

La Fattoria dell'Autosufficienza

  • Mangiare in fattoria
  • Natura e cultura
  • Visita in fattoria

Strada provinciale 43, SNC - Paganico, 47021 Bagno di Romagna (FC)

Tel: 335 8137979

Sito: www.autosufficienza.it – Email: info@autosufficienza.it

Referente: Angelo Francesco Rosso

L’azienda agricola biologica e agriturismo è nell’Appennino Romagnolo, ai confini del Parco delle Foreste Casentinesi, a 750 m.slm. La superficie totale è pari a 68 ettari, in gran parte accorpati, con copertura prevalente a bosco e prato-pascolo. La Fattoria è stata progettata secondo i principi della Permacultura e della bioedilizia e va perfino oltre il concetto di biologico convenzionale: si coltiva senza nessun apporto di concimi, pesticidi o altre sostanze diverse dall'acqua che cade naturalmente dal cielo. Vengono coltivati frutteti naturali, ortaggi da agricoltura sinergica e biointensiva e cereali antichi, varietà rustiche, di bassa resa, che non sono state modificate geneticamente.

Il progetto della Fattoria ha quattro obiettivi:


  1. Autosufficienza alimentare;

  2. Autosufficienza energetica e bioedilizia;

  3. Formazione: all’ecologia e alla salute. Attraverso corsi di permacultura, autoproduzione, agricoltura naturale, tecniche olistiche, yoga e benessere relazionale;

  4. Ecoturismo: nelle Foreste Casentinesi, area ideale per camminate, escursioni, mountain bike, vicino alle terme di Bagno di Romagna.


Prassi della fattoria in linea con la Dieta Mediterranea




La dieta mediterranea è caratterizzata da un’abbondanza di alimenti di origine vegetale (frutta, verdura, ortaggi, pane e cereali, soprattutto integrali, patate, legumi, noci e semi), freschi, al naturale, di stagione e di origine locale. La Fattoria dell’Autosufficienza aderisce a questo modello scegliendo di coltivare unicamente grani di varietà antiche e locali e lo stesso avviene anche per gli alberi da frutto. Questo per favorire la biodiversità e preservare il patrimonio agronomico italiano. Nel ristorante non esiste un menù con la scelta dei piatti ma si consuma ciò che si è riusciti a produrre nell’azienda agricola, con eventuali integrazioni provenienti da agricoltori e trasformatori locali e biologici. I nostri piatti sono vegetariani e preparati freschi ogni giorno. Il servizio pasti è offerto solo su prenotazione, al fine di combattere gli sprechi alimentari. Infine, come suggerito dalla dieta mediterranea, anche in Fattoria l’olio extravergine di oliva è utilizzato come principale fonte di grassi.


Pagina Facebook

 

Programma


  • Ore 10.00. Accoglienza e merenda di benvenuto



  • Ore 10.30 “Permacultura ed ecologia applicata” – presentazione di Francesco Rosso

  • Ore 11.30 Visita a La Fattoria dell'Autosufficienza: Food Forest, terrazzamenti, arnie per le api, fossi livellari, campi seminativi di grani antichi e alberi da frutto di varietà antiche. Segue la Yurta, la cantina, l’orto sinergico, l’orto bio-intensivo e visita interna al bio-agriturismo in classe A ristrutturato in bioedilizia – con Francesco Rosso

  • Ore 13.00 Pranzo “mediterraneo”

  • Ore 15.00 Laboratorio di cucina in cui si imparerà la preparazione di una piadina al rosmarino ed olio extravergine d'oliva realizzata con farina di grani antichi della Fattoria – tenuto dalla cuoca Franca Olivieri

  • Ore 17.00 Spuntino con pizza realizzata con farina di grani antichi della Fattoria dell’Autosufficienza e cotta in forno di terra cruda. Sarà possibile assistere alla cottura della pizza e spiegazione di come è stato realizzato il forno.

Come Arrivare
Uscita E45 (Ravenna-Orte) San Piero in Bagno, svoltare a sinistra (Via Monte Granelli/SP138 verso SP26). Proseguire verso il centro di San Piero in Bagno (direzione Bagno di Romagna).
Girare a destra in Via Antonio Gramsci, all’indicazione Paganico. Sulla destra si trova il gommista, appena prima del BAR-Albergo Turismo.
Proseguire per altri 500m fino al superamento di un ponte, girare a destra all’incrocio con via Giuseppe Verdi seguendo l’indicazione Paganico e salendo su per la montagna.
Proseguire per circa 3,5 km su questa strada, attraversando subito un secondo piccolo ponte (la strada è sempre asfaltata fino dopo la Fattoria, non deviate su strade bianche/sterrate).
Dopo i 3,5 km di salita, all’unico bivio con 2 strade asfaltate che troverete lungo la strada, svoltare a sinistra anche se le indicazioni Rio Salso indicano a destra.
Dopo circa 200 metri sulla destra, troverete il cancello della fattoria con apposito cartello di benvenuto.

Servizi

  • Agricoltura Biologica
  • Azienda attrezzata per i servizi ai disabili

© 2019 FATTORIE APERTE 2019 Regione Emilia-Romagna CF 80062590379 | Cookie Policy